This Post Has Been Viewed 164 Times

Tempo stimato per la lettura: 13 minuto (i) & 38 secondo (i)

Citazioni di Marco Aurelio

Ciò che non giova all’alveare, non giova neppure all’ape.

La maggior parte delle cose che diciamo e facciamo non sono necessarie.

Devi sempre agire, parlare e pensare come se quell’istante fosse l’ultimo della tua vita.

Tu puoi, ogni volta che lo desideri, ritirarti in te stesso. Nessun ritiro è più tranquillo né meno disturbato per l’uomo che quello che trova nella sua anima.

Niente ha il potere di allargare tanto la mente quanto l’investigazione sistematica dei fatti osservabili.

Guardati dal provare mai nei riguardi dei misantropi quello che essi provano nei confronti degli altri uomini.

Quanto guadagna in tranquillità chi non si preoccupa di cosa il vicino dice, fa o pensa, ma solo di ciò che egli stesso fa.

Qualcuno ha paura del cambiamento? Cosa c’è allora di più consono alla natura universale? Può qualsiasi cosa che sia utile essere ottenuta senza cambiamento?

Non immaginare le cose come le giudica il prepotente o come egli vuole che tu le giudichi, ma sappile vedere come effettivamente sono.

Non pensare che ciò che è arduo da padroneggiare per te sia impossibile per l’uomo; ma se una cosa è possibile ed appropriata all’uomo, considerala ottenibile da te.

Il modo migliore per difendersi da un nemico è di non comportarsi come lui.

Se ti accade, al mattino, di svegliarti pigro e indolente, tieni presente questo pensiero: “Mi alzo per riprendere la mia opera di uomo”.

Tieni costantemente a mente in quante cose tu stesso hai testimoniato di essere già cambiato. L’universo è cambiamento, la vita è comprensione.

Compi ogni azione come se fosse l’ultima della vita.

Il parere di 10.000 uomini non ha alcun valore se nessuno di loro sa niente sull’argomento.

Spesso sbaglia non solo chi fa, ma anche chi non fa qualche cosa.

Bisogna eliminare non solo le azioni ma anche i pensieri non necessari, perché così non terranno loro dietro, come inevitabile conseguenza, neppure azioni inutili.

Lo scopo della vita non è essere dalla parte della maggioranza, ma evitare di trovarsi nelle file dei pazzi.

Non lo fare se non conviene. Non lo dire se non è verità.

Osserva costantemente che tutte le cose avvengono tramite il cambiamento.

Ricevi il benessere e la prosperità senza arroganza; e sii pronto a lasciarle andare.

Osserva costantemente che tutte le cose avvengono tramite il cambiamento.

Ricevi il benessere e la prosperità senza arroganza; e sii pronto a lasciarle andare.

La felicità della tua vita dipende dalla qualità dei tuoi pensieri… abbi cura di non coltivare nozioni inadatte alla virtù e di natura ragionevole.

Quanto tempo libero guadagna chi non bada a quel che dice o fa o pensa il suo vicino, ma si interessa solo delle proprie azioni, avendo cura che siano giuste e sante, cioè conformi alla condotta di un uomo virtuoso!

Se non è corretto non farlo; se non è vero non dirlo.

Niente accade mai che non si sia per natura capaci di sopportarlo.

Non immaginare le cose come le giudica il prepotente o come egli vuole che tu le giudichi, ma sappile vedere come effettivamente sono.

Pensa quanto tempo hai sprecato rinviando continuamente la realizzazione di ciò che ti eri proposto di fare e quante volte non hai approfittato delle nuove possibilità che ti concedevano gli Dei. È ora che tu comprenda, finalmente, cosa sia questo universo a cui appartieni, quale sia l’Entità che lo governa e di cui costituisci una emanazione; che hai un limite di tempo prestabilito che se ne andrà in fumo se non lo avrai utilizzato per conquistarti la serenità, che pure tu andrai perduto e senza alcuna possibilità di ritorno.

Bastano poche cose per essere felici: agire al momento opportuno secondo ragione e giustizia, con impegno, energia e buona disposizione, senza distrarsi e mantenendo il proprio demone interiore sempre integro e puro, come se ad ogni momento si dovesse restituirlo; non aspettarsi mai nulla e a nulla mai sfuggire, tutto accettando e facendo in armonia con la natura, e avere la forza e il coraggio di dire sempre quello che si pensa. Se segui queste semplici regole, nessuno potrà impedirti di vivere felice.

La prima regola è di mantenere uno spirito libero da preoccupazioni. La seconda è di guardare le cose in faccia e conoscerle per ciò che esse sono.

Guarda come precaria e misera è la condizione dell’uomo: ieri embrione, domani mummia o cenere. E dunque questa briciola di tempo che ti è concessa vivila secondo natura e separati dalla vita serenamente, come l’oliva matura che cade benedicendo la terra che l’ha portata su di sé, e rendendo grazie all’albero che l’ha fatta maturare.

Non è il peso del futuro o del passato che preme su di te, ma soltanto e unicamente quello del presente. Ricordati che l’uomo non vive altra vita che quella che vive in questo momento né perde altra vita che quella che perde adesso.

Non intraprendere nessuna azione a caso, né in altro modo che non sia perfettamente a regola d’arte.

“Tutto ciò che accade, accade giustamente”. Troverai che è vero, se rifletterai con attenzione. E non dico solo secondo un rapporto di conseguenza, ma secondo giustizia e come se qualcuno distribuisse le sorti secondo il merito individuale. Osserva quindi come hai iniziato, e qualunque cosa tu faccia, falla così, con la volontà di essere buono nel senso specifico in cui s’intende che un uomo è buono. Osserva questa regola in ogni tua azione.

Tags:
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

© 2008-2021  ❤ SeeChange.News Tutti i diritti riservati. Lucia Montauti CF MNTLCU70T63C085T. Realizzato da BeOnLine.Codes

SeeChange è in ascolto :)

Segnala l'innovazione da qui. Con l'invio della presente acconsenti al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto. Consenso esplicito secondo il D. Lgs 196/2003. Leggi l'informativa sulla Privacy dal menù.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?